Presentazione del libro «Un giorno saprai», il racconto della maternità oltre il cancro

Il 23 Maggio 2018 presso il “Circolo dei lettori” di Torino si è tenuta la presentazione del libro “Un giorno saprai. Oltre la malattia, mamme coraggiose” di Manuela Jael Procaccia, promosso dall’associazione WALCE Onlus, che raccoglie quattro storie sull’incontro di medici e donne straordinarie, ma vere, che dopo una malattia oncologica, grazie al sostegno e alle cure ricevute, possono raccontare che la vita continua anche attraverso la maternità.

Sara, Sofia, Chiara e Manuela e i medici che le hanno affiancate sono i protagonisti di quattro racconti coinvolgenti e delicati. Un esperimento unico di medicina narrativa dedicato alle 5 mila donne che ricevono una diagnosi di tumore in giovane età

QUATTRO STORIE
Si scopre a poco a poco il coraggio di Sara, una giovane di Savona con un melanoma in stadio avanzato, rimasta incinta. Si impara a comprendere la forza di Chiara, che – come racconta – ha avuto un tumore nel polmone di suo marito, Ezio, e ha voluto rendere indimenticabile tutto il tempo che le sue bambine hanno potuto trascorrere con il padre. C’è Sofia – un linfoma non Hodgkin diagnosticato a 29 anni – che oggi è all’ottavo mese di una gravidanza che sarebbe stata impossibile senza il ricorso alla conservazione del tessuto ovarico: la sua è la prima gravidanza spontanea in Italia dopo reimpianto in una paziente oncologica. Da Manuela arriva l’insegnamento di trasformare la malattia in qualche cosa di positivo. Lei, che ha avuto un tumore al seno, è ora una psiconcologa e aiuta altre donne che stanno facendo il suo stesso percorso. Solo dopo il tumore ha capito che avrebbe voluto diventare mamma, nonostante le probabilità di riuscirci fossero poche.

 

 

 



Lascia un commento

dodici − 2 =